L’Air Polishing è una nuova tecnica di igiene orale che utilizza speciali polveri per la pulizia dentale.

Tutti sappiamo che per prevenire le malattie gengivali, cioè gengivite e parodontite, è necessario eliminare la loro causa primaria, ovvero la placca batterica: un conglomerato di batteri chiamato anche biofilm, proprio perché trattiene come in una pellicola migliaia di batteri nella tua bocca.

Nel nostro studio, durante la pulizia dentale fatta dal dentista o dall’igienista, applichiamo un nuovo protocollo chiamato Air Polishing Therapy, che consente di rimuovere completamente il biofilm batterico da tutte le superfici in maniera rapida e indolore.

Come funziona?

Air Polishing significa, letteralmente, “lucidatura mediante flusso di aria”. È una particolare pulizia dei denti realizzata con una miscela di aria, acqua ed eritritolo, che permette di effettuare trattamenti di pulizia sopra e sotto la gengiva in modo sicuro, confortevole e con risultati eccellenti (rimozione delle pigmentazioni esterne come macchie da fumo e alimentari).

Attraverso una specie di pistola, il flusso di polveri viene convogliato ad alta pressione sui denti, rimuovendo in maniera delicata pigmentazioni esterne e tutta la placca batterica (sempre presente su mucose, denti, corone, impianti e apparecchi ortodontici).

Perché l’eritritolo?  

L’eritritolo è un dolcificante che fa bene ai denti, una polvere finissima a bassissima abrasività, in grado di agire anche all’interno del solco gengivale, senza danneggiare i tessuti molli, permettendo il trattamento di tasche dentali e implantari fino a 10mm di profondità.  

Il motivo per cui oggi si preferisce l’eritritolo al bicarbonato, utilizzato da anni con lo stesso sistema per sbiancare i denti, è per la dimensione delle particelle.  

Il bicarbonato ha infatti una maggiore granulometria, cioè particelle più grosse: permette una migliore rimozione delle macchie più dure, come quelle di fumo, ma vista la sua elevata abrasività comporta il rischio di piccole lesioni o irritazioni alle mucose. 

L’eritritolo ha invece una minore granulometria, cioè particelle più sottili, e dunque una bassa abrasività: nonostante abbia una minore capacità di rimuovere dallo smalto le macchie più resistenti, riesce a rimuovere il biofilm batterico senza creare nessun tipo di danno. 

Per questo motivo il bicarbonato viene utilizzato sopra la gengiva e sulle corone dei denti, senza sfiorare le mucose, a differenza dell’eritritolo che può essere liberamente utilizzato sia sopra che sottogengiva, per decontaminare le tasche parodontali e le superfici implantari.

 Chi può fare l’Air Polishhing?

 – Adulti:rimozione periodica del biofilm batterico da denti, mucose, capsule e impianti.

– Adulti con parodontopatia cronica: decontaminazione periodica completa del cavo orale.

– Bambini: ideale per quei bimbiche sopportano poco sedute lunghe di igiene orale

Ricorda che la pulizia con le polveri non sostituisce la detartrasi sopragengivale e lo scaling con ultrasuoni, ma è un trattamento complementare.

Vuoi provare l'Air Polishing? Prenota ora la tua seduta presso il nostro studio

Scarica il nostro ebook GENGIVE IN FORMA, sull'igiene orale e la parodontologia

Guarda il video Gengive in forma, a cura del dott. Maini!

Guarda il video sull’Ozonoterapia, a cura del dott. Maini!

Freddo ai denti? Corri ai ripari!

Freddo ai denti? Corri ai ripari!

Non riesci a gustarti ghiaccioli e gelati senza provare fastidio ai denti? Significa che i tuoi denti sono particolarmente sensibili ed è il caso di correre ai ripari. La sensibilità dentale è diffusa: ne soffre 1 persona su 4. Le CAUSE possono essere diverse: CARIE...

Scopri i 4 segreti per una perfetta igiene orale

Scopri i 4 segreti per una perfetta igiene orale

PER UNA PERFETTA IGIENE PERSONALE SERVONO SOLO: UN BUON SPAZZOLINO Abbi cura di cambiare lo spazzolino di frequente. Di norma, utilizzandolo 2-3 volte al giorno, dura al massimo due mesi: col tempo le setole si piegano e perdono d’efficacia. Il mio consiglio è di...

Call Now Button