Russare oggi è un problema molto frequente: se nei 30enni la percentuale di chi russa è di circa il 10%, si calcola che più del 60% degli uomini e il 40% delle donne sopra i 60 anni russano. La tendenza a russare cresce dunque vistosamente con l’età.

Queste percentuali aumentano esponenzialmente nelle persone in sovrappeso, sia uomini che donne anche giovani, negli individui che fanno uso di cibi grassi o bevande alcoliche o nelle persone che assumano determinati medicinali, ad esempio i sonniferi.

Le conseguenze del russamento notturno, se non trattato, sono: patologie a carico del sistema cardiocircolatorio, aumento della pressione arteriosa, rischi di infarti e/o ictus, aritmie cardiache notturne, apatia e tendenza alla depressione, spossatezza durante il giorno, oltre ad altri disturbi minori.

La terapia normalmente adottata è la terapia ventilatoria notturna, mediante uso di un’apparecchiatura chiamata CPAP (Continuous Positive Airways Pressure), il cui uso non è tuttavia facile.

Esiste però una valida alternativa, meno invasiva: i dispositivi intraorali, che aiutano a eliminare il russare e possono essere utilizzati in autonomia o in combinazione con altri metodi di trattamento.

L’odontoiatra può efficacemente intervenire applicando questi “apparecchi anti-rumore”, del tutto simili ad alcuni dispositivi ortodontici, specifici per le apnee del sonno e in grado di ridurre il problema tramite uno spostamento in avanti della mandibola.

In questo modo vengono allungati e stirati i tessuti, aumentando così il volume delle vie aeree, e risolvendo in questo modo l’ostruzione della zona faringea.

La scelta del dispositivo più adatto risulterà da una valutazione oggettiva della gravità del caso, combinata con la preferenza espressa dal paziente.

Dormire è una necessità. Dormire bene è una scelta!

Lo sapevi che il russamento notturno è una patologia frequentement associata al digrignamento dentario notturno, il bruxismo? Scopri di più in questo video a cura del Dott. Maini.

 

RUSSI LA NOTTE? SOFFRI DI BRUXISMO? PRENOTA ORA LA TUA VISITA SPECIALISTICA PRESSO IL NOSTRO STUDIO PER RISOLVERE IL TUO PROBLEMA

Lo sapevi che russare non è più un problema?

Lo sapevi che russare non è più un problema?

Sopra i 60 anni il 60% delle persone russa la notte. Il russamento innocuo si manifesta  occasionalmente, per esempio dopo l’assunzione di alcol. Il russamento diventa patologico quando si verifica tutte le notti. Quando ci si addormenta, i muscoli del palato, della...

Call Now Button