Terapia Endodontica

Prima di estrarre un dente pensaci due volte

Endodonzia

Con il termine endodonzia si intende quella branca dell’odontoiatria che si occupa della terapia della cura delle infiammazioni del nervo.

Si ricorre alla cura canalare quando una carie ha intaccato il nervo in modo irreversibile.

La moderna endodonzia prevede l’utilizzo di nuove tecnologie che accorciano i tempi del trattamento e lo rendono molto più preciso nell’esecuzione.

Devitalizzazione del dente

Allungare la vita di un dente significa fare di tutto per conservare la funzione anche quando il dolore non la renderebbe possibile.

Cure canalari in 3D

La cura canalare nel nostro studio viene pianificata tramite l’utilizzo della tac 3d Cone Beam ed eseguita con sistemi ingrandenti. al fine di assicurare la maggiore precisione possibile

Trattamento granulomi

Prima di trattare è fondamentale conoscere.  La nostra tac 3d precisa, ci permette un analisi tridimensionale dei canali  usando bassissime dosi

 

Endodonzia chirurgica

Si tratta di un’intervento chirurgico che permette di trattare un granuloma senza rovinare la corona, viene effettuato creando una piccola incisione sulla gengiva.

Ritrattamento

Un dente devitalizzato può presentare dolore anche a distanza di mesi o anni. Quando questo accade, il dente può essere salvato con una seconda cura canalare: il Ritrattamento.

A cosa serve la cura o terapia canalare?
Risposta:

La terapia canalare serve a togliere il tessuto pulpare (il nervo) e la dentina infetta e necrotica dell’interno del dente. Ciò si effettua con piccoli strumenti detti alesatori o lime. Dopo tale operazione si sagoma l’interno del dente e dei canali radicolari, si sterilizza tutto l’interno del dente e infine si riempie tutto lo spazio endodontico e lo si sigilla con un materiale permanente quali la guttaperca e/o cemento canalare.

Perché è necessario eseguire la terapia canalare (devitalizzazione)?
Risposta:

Perché l’infiammazione acuta o cronica si propaga al di fuori dell’apice della radice dentaria e si diffonde nell’osso circostante il dente provocando un ascesso o un granuloma, visibili in radiografia come un’area scura attorno all’apice della radice. In questi casi l’indicazione a fare la cura canalare è assoluta, essendo l’unica alternativa all’estrazione del dente.

Cosa si ottiene con il trattamento endodontico?
Risposta:

Si recupera un dente destinato altrimenti all’estrazione. Naturalmente, poi, bisogna ricostruirlo in modo appropriato e duraturo con il restauro protesico altrimenti in poco tempo, si spacca poiché è molto indebolito nella sua struttura.

Approfondimenti dal nostro blog:

Dottore ho un granuloma al dente, è grave?

Dottore ho un granuloma al dente, è grave?

Negli studi dentistici più all'avanguardi, in occasione della prima visita, viene eseguita spesso una radiografia panoramica di tutta la bocca, che consente di controllare, oltre che i denti, anche la parte ossea delle mascelle. In questo modo il medico potrà vedere...

STUDIO DENTISTICO MAINI

TELEFONO:

INDIRIZZO:

via Indipendenza, 16 Rovereto 38068 Trento

MAIL:

studiomaini@dottmaini.it

SOCIAL:

Call Now Button