Chirurgia Orale

Essere presenti senza farsi sentire.

Chirurgia Odontostomatologica

La chirurgia orale e maxillo-facciale si occupa principalmente dell’ estrazione di denti inclusi, denti del giudizio, rimozioni di cisti e altre patologie chirurgiche della bocca.

Denti del giudizio ed estrazioni
Anche se uno dei principali obbiettivi dell’odontoiatria moderna è quello di conservare il più a lungo possibile i denti naturali, a volte questi devono essere estratti perché troppo danneggiati da malattie paradontali, infezioni o carie molto profonde.

Diverso è il caso dei denti del giudizio (o terzi molari, che erompono normalmente tra 16 e 21 anni) i quali molto spesso vengono estratti per salvaguardare la corretta posizione e la salute degli altri denti, o perché causa di ripetute infezioni.

Chirurgia senza dolore

Le moderne tecniche di sedazione ci permettono di intervenire chirurgicamente senza dolore. La sicurezza del paziente è inoltre garantita grazie al monitoraggio continuo con le nostre attrezzature mediche.

Estrazione denti del giudizio

Denti del giudizio sani e correttamente posizionati costituiscono un patrimonio prezioso per la bocca.

Tuttavia, se mandibola e mascella non sono abbastanza larghe da poterli alloggiare, questi dovranno essere estratti.

Tempi ridotti di intervento

Il chirurgo che ha esperienza è colui che ha la capacità di ridurre al minimo i tempi di intervento. La medicina è un’arte e non solo una scienza.

Perchè i denti del giudizio possono provocare problemi?

Denti del giudizio sani e correttamente posizionati costituiscono un patrimonio prezioso per la bocca.
Tuttavia, se mandibola e mascella non sono abbastanza larghe da poterli alloggiare, questi dovranno essere estratti nei seguenti casi:
• Denti parzialmente erotti, possono favorire il ripetersi di infezioni causando dolore, gonfiore e difficoltà ad aprire la bocca
• Denti intrappolati dentro l’osso (detti denti inclusi), crescendo possono danneggiare o spostare i denti vicini.
• Denti storti possono interferire con la normale masticazione o rendere difficile l’igiene orale, causando problemi parodontali.

Quando estrarre i denti del giudizio?

Quando le estrazioni dei denti del giudizio sono indicate nelle persone giovani, è meglio non attendere troppo, in quanto prima dei 18/20 anni, le radici non sono ancora completamente formate, il tessuto osseo è più tenero, le possibilità di danneggiare le strutture circostanti sono minori e la guarigione più veloce.

Video Guide

Chirurgia Piezoelettrica

 

La chirurgia Piezoelettrica ad ultrasuoni affianca e completa la chirurgia tradizionale e rientra nelle procedure a basso impatto biologico.
Riguarda tutte quelle procedure chirurgiche tese a rendere meno invasivo possibile l’intervento.

La chirurgia Piezo-elettrica utilizza onde ultrasoniche specifiche, consentendo all’ operatore di calibrare in modo preciso il taglio osseo in modo da preservare i tessuti molli, ottenendo quindi una guarigione più rapida e migliore.
Mediante la chirurgia Piezo elettrica si possono eseguire innesti di osso e Innalzamenti del seno mascellare pre-implantare che con le metodiche comuni risulterebbero molto più complessi.

I principali vantaggi della chirurgia piezoelettricaad ultrasuoni sono: Taglio selettivo che coinvolge solo i tessuti duri, massima precisione e controllo, tempi ridotti di intervento, aumento del comfort e minor stress per il paziente, meno complicazioni post chirurgiche.

Dove si applica?

Chirurgia ossea: asportazione o ricostruzione dell’osso di sostegno del dente

Chirurgia parodontale: per le gengive

Chirurgia endodontica: all’interno del dente in caso di granulomi

 

Perchè è necessario estrarre i denti del giudizio?
Risposta:

I denti del giudizio o terzi molari erompono in un’età compresa trai 17 e i 30 anni. Quando non c’è abbastanza spazio in arcata, soprattutto in quella inferiore, erompono solo parzialmente (parte della corona resta ricoperta di gengiva) e in posizione anomala. In altri casi restano completamente inclusi sotto la gengiva o addirittura dentro l’osso. Questa eruzione anomala dei denti del giudizio prende il nome di disodontiasi, e può essere accompagnata da sintomi come dolore all’orecchio, difficoltà ad aprire la bocca, rigonfiamento dei linfonodi, talvolta da veri e propri ascessi. Inoltre, i denti del giudizio in posizione anomala possono causare lesioni alle mucose delle guance e della lingua e anche carie dei denti vicini. Per questi motivi spesso è consigliabile la loro estrazione.

E’ vero che l’eruzione de i denti del giudizio fa affollare gli altri denti?
Risposta:

Nella maggior parte delle persone attorno ai 20 anni, sia chi ha portato l’apparecchio ortodontico, sia chi ha denti perfetti, si verifica un lieve affollamento degli incisivi inferiori. L’opinione comune è che la colpa sia dei denti del giudizio che proprio in quel momento spingono per uscire. L’ estrazione precoce del dente del giudizio (germectomia) ci aiuta a sistemare meglio i denti nei settori laterali e posteriori per la possibilità di avere maggiore spazio e ci da quindi un valido aiuto per la prevenzione dell’affollamento antero-inferiore.

L’estrazione del dente del giudizio è un intervento doloroso?
Risposta:

L’estrazione del dente del giudizio non deve spaventare, perché il tutto si svolge in anestesia locale, quindi è assolutamente indolore. Dopo l’intervento, ci può essere un lieve gonfiore che può raggiungere un picco fino a due giorni dopo per poi decrescere. Può esserci la formazione di un’ematoma che non è segno di infezione ma è dovuto all’intervento.

Qualè la differenza tra chirurgia piezoelettrica e chirurgia tradizionale?
Risposta:

La chirurgia piezoelettrica è attuata con uno speciale dispositivo elettromedicale, il Piezosurgery, che consente una azione specifica e diretta sul tessuto osseo con massimo rispetto per i tessuti molli.Tale chirurgia permette una prognosi più favorevole, con incremento di successo in tutti gli interventi di chirurgia orale, soprattutto per le varie tecniche di incremento di osso rivolte al trattamento delle creste ossee gravemente deficitarie.

La chirurgia piezoelettrica può essere usata anche in parodontologia e implantologia?
Risposta:

Certamente nella chirurgia parodontale le fasi di utilizzo vanno dalla osteotomia e osteoplastica con eventuale prelievo di osso particolato autologo fino alla levigatura radicolare. Nella chirurgia implantare vengono usati inserti specifici che consentono la creazione del sito implantare. Tutta la procedura implantare risulterà meno traumatica. La chirurgia piezoelettrica (C.P.) può essere utilizzata anche nella estrazione degli elementi dentali in ritenzione ossea come nel caso, ad esempio, degli ottavi inclusi o dei canini ritenuti. Grazie alla C.P. è pure possibile effettuare il movimento rapido ortodontico previa osteotomia chirurgica ortodontica.

Approfondimenti dal nostro blog:

Chirurgia odontoiatrica avanzata

Chirurgia odontoiatrica avanzata

Numerosi pazienti prendono in considerazione l’implantologia in modo da eliminare le protesi mobili; talvolta però, i pazienti interessati, hanno una carenza di osso nel qualche andare ad inserire gli impianti. La mancanza di osso utile a sostenere i denti si chiama...

STUDIO DENTISTICO MAINI

TELEFONO:

INDIRIZZO:

via Indipendenza, 16 Rovereto 38068 Trento

MAIL:

studiomaini@dottmaini.it

SOCIAL:

Call Now Button