Il mercurio è un veleno mortale per tutti gli esseri viventi, tanto che oltre diecimila pubblicazioni scientifiche ne descrivono gli effetti tossici. 

 Le principali cause di intossicazione per l’uomo comprendono il consumo di pesce contaminato (tonno, salmone e pesce spada), l’inoculazione di vaccini contenenti  conservanti a base di mercurio e il rilascio di mercurio da parte degli amalgami dentari.

Amalgama di mercurio, amalgama dentale

 Anche la semplice rottura in casa di un termometro, sfigmomanometro o barometro rappresenta un grave fattore di rischio. Il mercurio può infatti rimanere per anni tra le pareti domestiche agendo come un veleno silenzioso. I bambini sono particolarmente vulnerabili all’avvelenamento da mercurio, poichè il loro cervello è ancora in fase di formazione.

 

Quando la minaccia viene dal dentista!

L’amalgama dentario, chiamata anche piombatura, è ricavata dalla miscela tra una componente liquida, il mercurio, e una componente solida, argento e altri metalli.

Il mercurio presente nell’amalgama può arrivare anche fino al 50%. 

Per molto tempo si è pensato che, una volta diventato duro completamente, il mercurio fosse un materiale stabile. Dopo venti-trent’anni si è scoperto che il 70% del mercurio utilizzato inizialmente non è più presente nell’amalgama; ciò significa che l’organismo in cui era stata inserita l’amalgama ha assorbito il mercurio che era presente inizialmente.

Il rilascio di mercurio dagli amalgami può essere accelerato da alcune attività quotidiane quali masticare chewing-gum, spazzolare gli amalgami durante la quotidiana igiene orale, ingerire cibi bollenti, oppure dall’azione corrosiva della saliva.

Il mercurio, una volta liberato dalle otturazioni, viene respirato dalle mucose e dal naso, innescando così un’intossicazione cronica (tutto il giorno).

La rimozione delle otturazioni in amalgama prevede la loro sostituzione con materiali estetici di ultima generazione in resina composita, ceramica, zirconia.

Odontoiatria Estetica: Facciamo di tutto per mantenere il tuo sorriso intatto nel tempo

Nei soggetti intossicati da amalgama i sistemi di difesa sono destinati a impoverirsi con comparsa della sintomatologia, sotto forma di cefalea, sbalzi d’umore, perdita della memoria, disturbi neurologici e dermatiti (per citarne alcuni).

Una corretta rimozione degli amalgami contenenti mercurio deve essere effettuata rispettandoli il PROTOCOLLO DI RIMOZIONE PROTETTA, poichè una rimozione non protetta con trapanazione dell’amalgama può provocare sintomatologia.

La rimozione protetta prevede l’isolamento del campo di lavoro tramite diga di gomma, l’utilizzo di una aspirazione specifica ad alta velocità e l’estrazione dell’amalgama preferibilmente in grossi pezzi.

Quando viene rimosso dalla bocca, l’amalgama deve essere trattato come un rifiuto speciale e smaltito secondo precise regole, pena la denuncia all’autorità giudiziaria. 

PRENOTA ORA LA TUA VISITA SPECIALISTICA PRESSO IL NOSTRO STUDIO

Ti interessa questo argomento?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere info su questo e tanti altri argomenti!

    Accetto la Privacy PolicyAccetto l'utilizzo commerciale dei dati


    Scopri i 7 benefici del sorriso!

    Un bel sorriso è il fattore d’attrazione numero uno. Ed è molto personale. Nove volte su dieci, nelle foto veniamo meglio se sorridiamo... con un bel sorriso riusciamo più simpatici e accattivanti. Quindi prepariamoci all’estate proteggendo le nostre gengive, per un...

    Call Now Button