Lo sapevi che mangiarsi le unghie fa venire il mal di testa e aumenta l’usura dei denti?

L’abitudine di rosicchiarsi le unghie in momenti di stress o di eccitazione, o al contrario, nei momenti di inattività e di noia è definita onicofagia. Il vizio è molto diffuso soprattutto nei bambini e negli adolescenti, ma può protrarsi in età adulta.

Si stima, infatti, che il 50% dei ragazzi tra i 10 e i 18 anni ne siano colpiti, mentre tra i trentenni solo il 10% è onicofago. Questo significa che  molti  crescendo, riescono a risolvere il problema, probabilmente spinti da ragioni estetiche.

Le conseguenze più comuni sono  il costante arrossamento delle aree periungueali,e  la loro possibile sovra infezione fungina e/o batterica , ma a causa della onicofagia possono insorgere problematiche anche di tipo odontoiatrico.

La prima è l’abrasione dello smalto, ossia un consumo della porzione di dente visibile.

Inoltre, questa abitudine può determinare un sovraccarico dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM)  poiché il soggetto, intento a mangiarsi le unghie  tende a mantenere a lungo una posizione di avanzamento mandibolare più o meno simmetrica.

Avremo quindi nel tempo un sovraccarico dell’articolazione che va dal banale “click” avvertito durante i movimenti mandibolari, non doloroso,fino al dolore irradiato all’orecchio, collo, spalle fino a  mal di testa, ronzii, vertigini, e limitazione dei movimenti di apertura della bocca.

Oltre a mordersi e mangiarsi le unghie altre  parafunzioni sono digrignare e stringere i denti, e mordicchiarsi le guance.

Tutte queste problematiche orali legate all’onicofagia possono essere risolte con l’aiuto del vostro odontoiatra.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA SPECIALISTICA PER IL BRUXISMO PRESSO IL NOSTRO STUDIO

Ho i denti usurati soffro di bruxismo?

Fino a pochi anni fa il bruxismo del sonno si diagnosticava in base all’usura dei denti del paziente. Però se il paziente aveva smesso di bruxare 6 mesi prima, il dentista non aveva modo di scoprirlo. Come possiamo riconoscere un paziente bruxista, anche...

Dottore cosè il Bruxismo?

Il termine bruxismo significa letteralmente “digrignare e strofinare le due opposte arcate dentali”. Possiamo definire il bruxismo come un disordine motorio legato al sonno. Se questo comportamento avviene durante il giorno, si definisce bruxismo della...

Come posso smettere di digrignare i denti?

Il bruxismo notturno è una patologia caratterizzata dal digrignamento dei denti durante il sonno, associata ai cosiddetti micro-risvegli. Il bruxismo è la causa principale di dolori muscolari e articolari, cefalea al risveglio, usura dentale, compromissione di...

Sai cos’è l’auricoloterapia posturale?

Che cos'è l'auricoloterapia e che rapporti ha con la posturologia? I padiglioni auricolari con la loro struttura cartilaginea, oltre a convogliare i suoni, sono la sede di punti e aree riflesse la cui stimolazione può influenzare le funzioni dell'intero organismo....

Posturologia pediatrica e odontoiatria

La Posturologia ha un estrema importanza in pediatria sia dal punto di vista della prevenzione che per la diagnosi. Intercettare fin da piccoli le patologie posturali è molto importante per una crescita armonica del piccolo bambino. In particolare è...

Sai cosè la posturologia?

Vi sono infinite definizioni del termine postura, ma la postura potrebbe essere definita come la disposizione del corpo in relazione all’ambiente esterno. Chiedete a chiunque di dimostrare una "cattiva" postura, ne risulterà che la maggior parte delle persone la...

Call Now Button