L’ozono è noto da tempo per le sue proprietà antimicrobiche: già nel ‘800 veniva usato per disinfettare le sale operatorie e sterilizzare gli strumenti chirurgici, oggi viene usato anche per potabilizzare l’acqua e igienizzare le piscine (al posto del cloro). In medicina viene usato con successo per la cura delle ernie al disco vertebrali nelle lombalgie. Di recente, l’ozono ha trovato interessanti applicazioni anche in campo odontoiatrico. 

L’ozonoterapia è considerata una terapia di tipo naturale e consiste semplicemente nella somministrazione di una precisa miscela fatta di ossigeno e ozono medicale, insapore e che non lascia residui chimici.

In pochi secondi l’apparecchio utilizzato per l’ozonoterapia è in grado di eliminare virus, batteri e funghi in totale sicurezzasenza alcun disagio o dolore per il paziente, che può poi tornare velocemente alle sue attività quotidiane. 

Grazie al suo potere ossidante, infatti, l’ozono è in grado di agire in tempi rapidi sui microrganismi, svolgendo la sua attività antimicrobica prima che si sviluppi un processo infiammatorio (edema) e favorendo quindi la guarigione della ferita. 

L’ozonoterapia in odontoiatria è ormai una realtà ed è particolarmente efficace soprattutto in tutte quelle situazioni cliniche di difficile accesso con la strumentazione tradizionale, come ad esempio tasche strette e profonde, radici esposte o impianti dentali infetti.  

I successi nella pratica clinica, suggellati da numerose evidenze scientifiche, dimostrano l’efficacia dell’ozono in diversi campi di applicazione:

  • disinfezione delle tasche parodontali, delle cavità e dei canali radicolari;
  • disinfezione orale pre e post-operatoria;
  • trattamento di mantenimento a seguito di estrazione dentaria;
  • trattamento dell’infiammazione e disinfezione delle ferite nel post-operatorio;
  • trattamento dell’edema post-operatorio;
  • trattamento di afte orali, di lesioni da herpes delle labbra, della candidosi della bocca e delle stomatiti da dentiera;
  • prevenzione e trattamento di gengivitiparodontiti (in particolare, mantenimento della malattia parodontale in pazienti a rischio, come diabetici o fumatori);
  • trattamento delle patologie dovute a impianti e protesi (mucositi e perimplantiti);
  • trattamento e prevenzione dell’osteonecrosi osse da bifosfonati;
  • trattamento di difetti dello smalto (ipomineralizzazzioni);
  • trattamento di denti sensibili (desensibilizzante).

L’ozono rafforza inoltre il sistema immunitario, che continuerà a combattere gli agenti patogeni. Contribuisce alla remineralizzazione dei denti, alla prevenzione della carie e a combattere efficacemente l’alitosi, senza l’uso di colluttori aggressivi.

L’ozono è utile anche per contrastare la placca batterica. Più di 500 specie di batteri si moltiplicano in bocca in ogni momento, formando una pellicola collosa e incolore, composta da batteri e microorganismi (biofilm), che si attacca sulle superfici dentali e si insinua nei solchi gengivali.

Se l’igiene orale è trascurata, la placca si può accumulare lungo il margine gengivale e a livello sottogengivale; col tempo si solidifica e forma il tartaro. Placca e tartaro non rimossi formano l’ambiente ideale per infezioni, come la gengivite, che se non vengono curate possono provocare danni irreversibili, distruggendo il tessuto osseo di sostegno del dente (parodontite) con possibile perdita dei denti.

In alcuni casi, i batteri della bocca possono diffondersi al resto del corpo ed entrare nella circolazione sanguigna provocando malattie come l’endocardite infettiva (i batteri orali infiltratisi nel sangue si attaccano al rivestimento delle valvole cardiache). Alcune ricerche indicano, inoltre, che vi potrebbe essere un collegamento fra infezioni orali, soprattutto quelle gengivali, diabetemalattie cardiovascolari.

Spazzolino, scovolini o filo interdentale purtroppo non possono raggiungere l’interno dei solchi gengivali e il livello sottogengivale: ecco dunque come l’ozono medicale risulta perfetto per abbattere la carica batterica in queste zone.

Nel nostro studio effettuiamo diversi trattamenti a base di ozono, vieni a provarli!

Ti interessa questo argomento?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere info su questo e tanti altri argomenti!

Accetto la Privacy PolicyAccetto l'utilizzo commerciale dei dati


Le malattie legate alla parodontite

Le malattie legate alla parodontite

Lo sapevi che diverse malattie sono legate alla parodontite? Studi hanno infatti rivelato che c’è un comune denominatore tra la parodontite e altri problemi di salute: la composizione del microbiota orale.  Alcuni batteri presenti nelle tasche gengivali sono infatti...

Non trascurare le tue gengive!

Non trascurare le tue gengive!

Le tue gengive sono arrossate o gonfie? A volte sanguinano e hai notato che tendono a ritirarsi? Non trascurare le tue gengive sottovalutando questi importanti campanelli d’allarme: rivolgiti subito al tuo dentista! La gengivite è infatti una malattia della bocca...

Freddo ai denti? Corri ai ripari!

Freddo ai denti? Corri ai ripari!

Non riesci a gustarti ghiaccioli e gelati senza provare fastidio ai denti? Significa che i tuoi denti sono particolarmente sensibili ed è il caso di correre ai ripari. La sensibilità dentale è diffusa: ne soffre 1 persona su 4. Le CAUSE possono essere diverse: CARIE...

Scopri i 4 segreti per una perfetta igiene orale

Scopri i 4 segreti per una perfetta igiene orale

PER UNA PERFETTA IGIENE PERSONALE SERVONO SOLO: UN BUON SPAZZOLINO Abbi cura di cambiare lo spazzolino di frequente. Di norma, utilizzandolo 2-3 volte al giorno, dura al massimo due mesi: col tempo le setole si piegano e perdono d’efficacia. Il mio consiglio è di...

Call Now Button